venerdì 15 settembre 2017

La prima edizione di Myricae in un libro di nozze

L'edizione più comune e nota di Myricae di Giovanni Pascoli edita da Giusti nei primi anni del 900 (immagine dal link)

Menomale che ci siete voi a completare questo blog con i vostri preziosi consigli!
Grazie a Marco Villasmunta, che ha aggiunto delle preziose notizie sull'argomento del mio precedente post dedicato ai libretti di nozze da collezione.
Innanzitutto il termine tecnico è nuptialia e, come mi viene precisato, alcuni esemplari possono valere anche migliaia di euro.
E' il caso della prima edizione assoluta di Myricae che tutti noi conosciamo, ma che forse ignoriamo essere uscita in origine come ringraziamento di nozze.
A sposarsi furono i Gelmi-Marcovigi, che nel 1891 fecero stampare dalla tipografia Giusti di Livorno le poesie dell'amico Pascoli. L'editore successivamente continuò a pubblicare le poesie in forma di libro vero e proprio, fino agli Venti del 900 e arricchendo la copertina con xilografie del Caroli.
Peccato non aver trovato una bella foto a testimoniare questa rarità.

english version coming soon...

mercoledì 13 settembre 2017

Curiosità sui libretti di nozze

Libretto per le nozze Lampertico-Feriani, Pastorio, Vicenza 1904 (immagine dal link)

Sono all'apparenza dei semplici libretti pubblicati in occasione delle nozze di personaggi illustri o appartenenti alla nobiltà italiana, ma talvolta nascondono preziose e inedite opere di scrittori famosi.
Forse pochi di voi sapranno di cosa si tratta, e alcuni forse inizieranno a collezionarli, come sta accadendo a un gruppo di collezionisti in Italia e all'estero.
Personalmente mi è capitato di avere in mano esemplari di fine Ottocento e primissimi anni del Novecento, pertanto non so dirvi se fossero già in uso anticamente.
Di aspetto prestigioso - spesso hanno la copertina di carta lucida decorata con motivi liberty - questi libriccini recano solitamente il nome dei coniugi in copertina e ripetuto alla prima bianca. Al frontespizio, invece, troverete il titolo e l'autore dello scritto scelto per l'occasione.
Può essere un congratulazioni personale dell'autore, ma di sovente si tratta di un'opera a sé che non ha necessariamente a che fare con il tema delle nozze.
Solitamente i prezzi vanno dai 20 ai 40 euro nell'antiquariato, a seconda della richiesta di un certo nome di famiglia o del contenuto dello scritto.
Un esempio può costituire questo stampato a Vicenza, che contiene la descrizione dell'opera d'arte del pittore Alessandro Varotari (universalmente noto con il soprannome di Padovanino) realizzata presso la Chiesa della Salute di Venezia. Praticamente introvabile.

english version coming soon...

sabato 9 settembre 2017

Pubblicità da collezione


Gian Luigi Falabrino, Effimera & bella. Storia della pubblicità italiana, Gutenberg, 1990 (immagine dal link)

Di recente ho trovato un libro molto interessante sulla storia delle pubblicità italiane intitolato Effimera & bella
Sono anni che tutta Europa e anche l'America sta acquistando le nostre pubblicità storiche a partire da quelle bellissime di gusto liberty di Marcello Dudovich, fino alle più recenti dei più importanti marchi italiani di cibo e bevande.
I nomi non sono tanti, e spesso sono sconosciuti. Con l'eccezione ad esempio di Armando Testa, che con le pubblicità del vermuth Carpano o del caffè Paulista dai famosi personaggi Caballero e Carmencita ha fatto la storia dell'advertising nostrano.
I più ricercati sono sicuramente i poster di grande formato (che però di alcune pubbicità non venivano realizzati), ma si acquista anche le pubblicità di formato piccolo tratte da riviste d'epoca, che nulla hanno da invidiare ai manifesti veri e propri. Si presentano come delle vere opere d'arte in sé.


 
Una delle pubblicità anni 50 di Carpano ad opera di Armando Testa (immagine dal link)
Armando Testa. Una restrospettiva, catalogo della mostra a Palazzo Strozzi, Firenze, Electa 1993 (immagine dal link)


Nel 1993 è stata fatta anche una bella mostra a Firenze proprio sulle pubblicità di Armando Testa - il cui catalogo oggi non è comune - ma ahimé a mio avviso rimane ancora un nome sconosciuto nel panorama artistico italiano. Speriamo che la mostra ancora in atto (fino a ottobre 2017) al MART di Rovereto lo consacri definitivamente in questo senso.

english version coming soon...

mercoledì 6 settembre 2017

Una rivista horror a 3 zeri



Weird Tales, n.1, March 1923 (immagine dal link)

Eccomi tornata! 
Innanzitutto mi scuso per l'assenza di più di un mese, ma quest'anno avevo proprio bisogno di staccare... 
Le mie letture, come vi accennai a luglio, sono state molteplici. Devo dire che ho molto apprezzato La più amata della Ciabatti,  arrivata seconda al Premio Strega di quest'anno. La lettura è molto godibile, scorrevolissima anche grazie allo stile che tanti critici hanno definito "moderno", cioè senza punteggiature né interruzioni di dialogo. Una sorta di flusso di coscienza ipermoderno.
Ma il suo successo è dovuto forse anche al fatto che si tratta di una storia vera, di personaggi più o meno noti tra "i ricconi" di Roma e Orbetello e perché alla fine siamo tutti un po' voyeurs della vita degli altri!


L'antologia storica di Weird Tales n.1, Edited by Lin Carter, Zebra Books 1980 (immagine dal link)


Un'altra lettura godibilissima, ma di genere completamente diverso è stato Books. A memoir di Larry McMurtry, ricevuto a inizio luglio via posta dall'America (ve ne parlai qui).
Si tratta appunto di un memoir sulla lunga carriera di libraio antiquario dello scrittore McMurtry, molto conosciuto anche per i suoi romanzi.
L'autore fin da subito entra nei dettagli indicando prezzi, momenti, titoli ben precisi. Come sono soliti fare gli americani ed è per questo che apprezziamo i loro libri sulla bibliofilia, che da noi sono praticamente assenti.
E così ho scoperto molte chicche collezionate in America, come ad esempio i primi ricercatissimi numeri della rivista di horror e soprannaturale Weird Tales, dove scrittori del calibro di Lovecraft o Ashton Smith pubblicarono i loro scritti. La rivista ebbe fin dal suo esordio costanti problemi economici e chiuse nel 1954 con l'ultimo storico numero.
McMurtry ricorda di averli acquistati per pochi dollari negli anni Ottanta e rivenduti subito dopo a 600 a copia, pagandosi parecchie mensilità del negozio appena aperto.
Oggi questa rivista vende piuttosto bene, dai 500 ai 1000 euro a copia. Ovviamente i primi numeri sono i più collezionati.


english version coming soon...

giovedì 3 agosto 2017

Buone Vacanze!


Buone Vacanze con una bella pubblicità degli anni Venti di augurio illustrata da Renzo Bassi!

venerdì 28 luglio 2017

Errori da non fare

Hans Bellmer, Les jeux de la poupée. Illustres de textes par Paul Eluard, Edition Premières, Paris 1949 (immagine dal link)
Un'opera venduta da Christie's di Hans Bellmer, Les jeux de la poupée, 1939 (immagine dal link)

L'ultimo post prima della pausa estiva (ci rivediamo a settembre!) affronta il tema dell'errore.
Se siete librai o collezionisti questa parola vi suonerà famigliare: quante volte di ritorno da una "battuta di caccia" vi è capitato di mangiarvi le mani per non aver riconosciuto in un qualche vecchio libro a buon prezzo un capolavoro da migliaia di euro??
Ebbene si tratta di un errore comune, che viene commesso anche dai più esperti. Come lo scrittore e antiquario Larry McMurtry di cui ho scritto la scorsa settimana. 
La lettura del suo Books. A memoir si sta rivelando sempre più interessante, colma di spunti e notizie provenienti dal mondo del collezionismo librario. E non poteva certo mancare un capitolo dedicato alle "occasioni perse", qui affrontato in piena onestà. 
Dopo aver catalogato centinaia e centinaia di cataloghi di mostre, a un certo punto racconta di essersi ritrovato per le mani Le jeux de la poupée di Hans Bellmer, uno dei libri d'artista più noti del Novecento.
Bellmer (1902-1975) divenne noto per le sue fusioni inquietanti di corpi di bambole adolescenti a grandezza naturale e da subito venne riconosciuto dall'ambiente della Parigi che conta. 
Nel 1949 realizza un libro d'artista con Paul Eluard inserendo 15 fotografie originali all'interno; un capolavoro che oggi viene valutato fino a 60 mila euro se firmato dall'artista.
McMurtry confessa di averlo venduto a un libraio per 45 dollari... che a sua volta sbagliò vendendolo a 120. Chissà se pure quest'ultimo si è accorto della catastrofe?

english version coming soon...

mercoledì 26 luglio 2017

Appunti in ordine sparso

Cartolina fotografica del 1909 di Cross Fork, Pennsylvania negli Stati Uniti (link non reperibile)

Questa settimana voglio annotare alcuni oggetti che ho notato navigando su Ebay e alcuni miei acquisti.
Per iniziare questa straordinaria cartolina fotografica di una cittadina americana scomparsa nel 1910 a causa di incendio e ora ridotta a qualche casetta solitaria. Potete immaginare quanto sia rara! E il fatto che sia stata venduta a 40 euro rinforza il suo status di introvabile.
Sembra quasi di essere lì, come in un set di un vecchissimo film. Davvero suggestivo.


Maurizio Martucci, Nobiltà Ultras dal 1900. Un secolo di storia, documenti e immagini della tifoseria laziale, editore??, 1996 (libro della mia collezione)


Di tutt'altro argomento, invece, questo libro che ho acquistato in asta Ebay a 16 euro.
Si tratta di una ricognizione dei memorabilia e degli eventi che hanno caratterizzato la storia della tifoseria laziale.
Premetto: non sono appassionata di calcio e non sono laziale, ma come saprete molti anni fa scrissi un post sul collezionismo Ultras (vedi link) e questo testo mi è parso interessante per capirne di più.
Al momento della vendita veniva definito dal seller "molto raro" e così ho fatto un'offerta senza troppa convinzione, non sapendo che me lo sarei aggiudicato. In effetti risulta mancante pure sul Catalogo Nazionale.
Alla fine forse complice il caldo e la poca affluenza di compratori in estate sono stata l'ultima offerente! Vi farò sapere quando arriva.

Per concludere, ho acquistato anche La più amata della Ciabatti di cui si parlava la settimana scorsa (ebbene sì, ho ceduto!) e l'opera prima di Cognetti, Manuale per ragazze di successo, che in poco tempo è scomparso da Ebay dopo il mio post sul Premio Strega.
L'ho trovato su Comprovendolibri a 4 euro.
Entrambi rappresenteranno alcune delle mie letture sotto l'ombrellone.

english version coming soon...