venerdì 17 novembre 2017

Bibliofilia che passione! Il mio libro finalmente ONLINE

Martina Trevisan

Bibliofilia che passione. Viaggio curioso tra rarità di Céline o Bukowski, esordi italiani, anni Sessanta e quotazioni bibliografiche (acquistabile al link)


Tanti anni fa, quando iniziai a scrivere questo blog, la mia intenzione era soltanto condividere con voi le mie idee sul collezionismo librario e trarne riflessioni, spunti e motivi di dialogo.
Avevo appena iniziato ad amare i libri in senso collezionistico ed ero impaziente di parlarne, discuterne, esaminare i vari casi.
E devo dire che ha funzionato! Ancora oggi ricevo mail e commenti di ringraziamento, ma soprattutto ricevo continui feedback e suggerimenti, implementando così un "database" che oltre ad essere mio è anche vostro.
Alcuni di voi mi hanno confessato che in sede di "caccia" addirittura consultano il mio sito, per vedere se un certo libro proposto in vendita per bancarelle e librai possa essere un affare o meno. Altri hanno ammesso che anche grazie ai miei post hanno potuto riconoscere una rarità fra tante cianfrusaglie.
Insomma vi ringrazio di cuore! E questo libro è per voi.
Si tratta di una raccolta di post del blog rivisti, corretti e divisi per argomento, in modo che possiate consultare facilmente i temi a voi preferiti e magari apporre qualche annotazione a margine. Alcuni sono inediti.
Inoltre contiene un capitolo sulle mie zone preferite dove cercare libri, sia a Trieste che a Roma. La prima è la mia città natale, la seconda è quella adottiva.
Infine, scoprirete qualcosa di me in quarta di copertina.

Se volete acquistarlo è disponibile a questo indirizzo Lulu.

mercoledì 15 novembre 2017

Riti notturni di Colin Wilson

Colin Wilson, Riti notturni, Lerici, Roma 1961 (immagine dal link)

Qualche tempo fa discutemmo del fatto che spesso i collezionisti di fantascienza amano raccogliere titoli di fantascienza o libri di autori di fantascienza prodotti da editori non specializzati nell'argomento.
Questo perché le copertine ad esempio di Urania o Cosmo sono sempre uguali, con la differenza dell'illustrazione nel riquadro in copertina che varia da titolo a titolo, mancando a detta di alcuni dell'appeal che si richiede a un prodotto dell'editoria. Me l'aveva confessato un collezionista e sempre più sto riscontrando questa particolarità.
A titolo di curiosità vi segnalo questo raro libro dello scrittore di fantascienza Colin Wilson, che ha scritto anche horror e gialli. L'autore è scomparso nel 2013.
Su Amazon troverete Riti notturni a un prezzo molto alto (75 euro), mentre attualmente è in asta Ebay a 40.
Si tratta di un romanzo horror per la verità, incentrato sulla figura di un omosessuale assassino amante della musica e all'apparenza raffinato. La storia si snoderà con stile tra mostre di Diaghilev e incontri letterari, unendo i due opposti lati del carattere del protagonista in maniera armonica.
Bellissima la copertina e curioso l'editore, che negli anni ha stampato davvero pochi titoli di autori horror o science fiction.

english version coming soon...

sabato 11 novembre 2017

Anche le VHS sono ricercate!

Rolling Thunder, VHS, 1977 (immagine dal link)

Mi scuserete la digressione di oggi...
Ma anche le VHS sono rare e ricercate! Qualche volta ho accennato timidamente a questo fatto, a dire il vero senza troppa convinzione... Invece posso confermarvi che esistono molti esempi di film usciti esclusivamente in questo formato e proprio per questo irreperibili attraverso altri canali.
Questo è un esempio: il thriller Rolling Thunder. Regia di John Flynn con protagonisti Tommy Lee Jones e Linda Haynes.
La pellicola è molto rara ed era stata messa in commercio in Italia dalla Stardust alla fine degli anni Settanta. 
In Europa rimase inedita nel mercato del DVD sino all'uscita dell'edizione spagnola, ma c'è chi non si accontenta ovviamente.
Leggendo un po' sul web ho scoperto che si tratta di uno dei film preferiti di Quentin Tarantino, secondo quanto da lui stesso dichiarato, e in parte ispirazione per il suo successo Kill Bill. Sicuramente il fatto che il noto regista l'abbia menzionato ha aumentato l'interesse nei suoi confronti, e ora sono tutti a cercare questa cassetta!

martedì 7 novembre 2017

Architettura Radicale: le rarità bibliografiche

Paola Navone, Bruno Orlandoni, Architettura radicale, Casabella edizioni, Milano 1974 (immagine dal link)

Dal 7 novembre al 4 gennaio New York organizzerà l'ennesima mostra che presta attenzione all'arte e alla letteratura italiane. Si tratta di una ricognizione di uno dei movimenti più noti in architettura, il Movimento Radicale, nato per iniziativa di alcuni creativi alla fine degli anni Sessanta. 
Intitolata SuperDesign, verrà accompagnata da un libro e da un film omonimi. 
A partire da gennaio 2018, invece, lo stesso tema verrà portato a Firenze in un'altra rassegna.

Il Movimento Radicale fu importante perché rappresentò un medesimo sentire tra giovani talentuosi architetti, tra cui forse riconoscerete i nomi di Ugo La Pietra (che ci ha lasciato anche dei tributi nell'arte della della neoavanguardia) o Piero Gilardi (idem come sopra).
L'approccio era squisitamente irriverente: una poltrona diventava anche arte, non solo oggetto d'uso. E non mancava nemmeno la provocazione, segno distintivo di quei tempi anche per quanto riguardava il campo artistico.
Di questo movimento conserviamo ancora delle rarità, prima su tutte questa dalla copertina rosa confetto, notissima ai collezionisti e imprescindibile per chi volesse raccogliere i libri del gruppo. 
Il gorilla rappresenta un po' lo stato d'animo e la mascotte dei protagonisti e lo ritroviamo anche nel numero di Casabella di due anni precedente (n.367, anno 1972), a stringere la scritta "architettura radicale" in copertina. La rivista in quegli anni raccoglieva con precocità tutto ciò che era nuovo in architettura e ad oggi rimane uno dei mensili più collezionati nell'antiquariato.
Le valutazioni di Architettura Radicale vanno dai 200 ai 500 euro.
Un'altra rarità è invece Global Tools, sorta di bollettino del gruppo dal design irriverente pensato da La Pietra. Viene voglia di acquistarlo anche solo per appenderlo alla parete.


Global Tools 1973-75, Laboratori didattici, Milano-Firenze (immagine dal link)


Foto di gruppo degli architetti fondatori del movimento Architettura Radicale immortalati nel 1973 (immagine dal link)


English version coming soon...

sabato 4 novembre 2017

Il postmoderno in America

Kurt Vonnegut, Mattatoio n.5 o la crociata dei bambini, Mondadori, Milano 1970 (immagine dal link)

Mi è piaciuto molto un post su Facebook di Giovanni Cavallo, esperto di libri rari conosciuto nell'ambiente dell'antiquariato librario.
Trattava di letteratura postmoderna americana e individuava in quattro libri il fulcro della questione.
Ovviamente il gioco da noi preferito è trovarli in prima edizione italiana.
Il primo era Comma 22 di Joseph Heller, una feroce critica alla guerra divenuta ormai un classico della letteratura americana. Le valutazioni della prima italiana sono sempre molto basse, anche se tempo fa non era facile trovarla nel web.


Joseph Heller, Comma 22, Bompiani, Milano 1963 (immagine dal link)

Il secondo libro è Mattatoio n.5 di Kurt Vonnegut, altro mostro sacro della letteratura mondiale. Sempre guerra e sempre narrazione dei suoi orrori. Opera chiave, secondo alcuni, del pacifismo moderno.
Le sue valutazioni un tempo erano più alte, oggi si trova a 10/20 euro.


Thomas Pynchon, V., Bompiani, Milano 1965 (immagine dal link)

Il terzo capolavoro americano nominato da Cavallo è V. di Thomas Pynchon, di cui i posteri sentiranno parlare molto.
Devo dire che in Italia Pynchon non è molto conosciuto, ma chi si intende di letteratura americana non ha dubbi sulla sua crucialità. Suo romanzo di esordio, V. si sviluppa attraverso flashbacks e digressioni snocciolando una galleria di personaggi tipici del nostro tempo.
La copertina della prima italiana ricalca stranamente quella della prima londinese e non americana, come ci si potrebbe aspettare. Al momento è introvabile nel web. 
Ma il vero affare sarebbe trovare una copia della prima americana, valutata non meno di 500 dollari...

Thomas Pynchon, V., Lippincott Company, Philadelphia & New York, 1963 (immagine dal link)
John Barth, L'opera galleggiante, Longanesi, Milano 1968 (immagine dal link)

La carrellata di Cavallo si conclude con un'opera che non conoscevo e che risulta pure poco comune nell'antiquariato. L'opera galleggiante di John Barth è un libro direi emblematico di quegli anni: i temi dell'aborto e suicidio - trattati nel libro - stavano diventando sempre più parte del linguaggio comune rispetto agli anni precedenti. Era il momento di aprirli alla collettività per discuterne assieme.
Bella la copertina italiana, valutata dai 10 ai 15 euro.

english version coming soon...

mercoledì 1 novembre 2017

Curiosità: aste Ebay / Ebay auctions: curiosities

Leonardo Di Carlo, Tradizione in evoluzione. Arte e scienza in pasticceria, Chiriotti, Pinerolo 2012 (immagine dal link)

E' da un po' di tempo che non faccio una breve panoramica delle aste Ebay più "calde" del momento.
Per iniziare non mi stupisce il fatto che ormai anche i libri moderni di pasticceria abbiano delle valutazioni alte. L'arte del dolce ha guadagnato terreno da quando esiste il cake design e da quando le pasticcerie stanno tentando la via del rinnovamento.
Questo è un classico del genere, a giudicare dagli esperti quasi imprescindibile. I prezzi vanno dai 100 ai 150 euro e al momento si trova in asta a 61. Un vero affare per chi lo stesse cercando.

Spartito musicale di Fabrizio De Andrè, Ed. Ricordi 1984

Di tutt'altro argomento questo spartito di Fabrizio De Andrè del 1984 in asta a 8,5 euro con 7 offerte.
Anche se non è propriamente classificabile come "libro da collezione", in quanto ricercato soprattutto da chi colleziona tutto il pubblicato (audio, video, cartaceo ecc) di un dato artista. 
Proprio di recente mi è capitato di vedere in una vetrina un raro spartito di Renato Zero intitolato Sulle tracce dell'imperfetto e dotato anche di floppy disk (quale oggetto rudimentale!!).
Il prezzo era di 45 euro e non era esagerato.
Per concludere vi segnalo uno dei pochi Urania moderni (cioè con la copertina bianca e rossa) che supera l'euro alle bancarelle: La lunga marcia di Richard Bachmann, stampato nel 1985 e valutato dai 25 ai 50 euro. Se non sbaglio esistono due edizioni, una numerata 1001 e una 1003. Su Ebay è in asta a 10 euro la numero 1003.

Richard Bachmann, La lunga marcia, Mondadori URANIA n.1003, Milano 1985 (immagine dal link)


english version coming soon...

sabato 28 ottobre 2017

Scaffale dei ricercati / Shelf of the sought books

Sergio Flamigni, Convergenze parallele. Le Brigate Rosse, i servizi segreti e il delitto Moro, Kaos, Milano 1998 (immagine dal link)

Temi controversi e molto seguiti come le Brigate Rosse e tutta la questione nebulosa del delitto Moro in questo libro non comune e molto ricercato, edito dalla nota Kaos che si occupa principalmente di politica e argomenti scabrosi.
I prezzi vanno dai 50 ai 100 euro.